Regional Studies and Local Development - Studi Regionali e Sviluppo Locale (RSLD) è la rivista del CISR, Centro Interdipartimentale di Studi regionali “Giorgio Lago” dell’Università di Padova.

Il presente Codice descrive le politiche della Rivista RSLD per garantire il trattamento etico di tutti i partecipanti al processo di redazione, peer review e di pubblicazione della rivista. I Guest Editor, le/i revisori e le/gli autori sono incoraggiati a prendere visione di queste linee guida e a contattare il Comitato di redazione della rivista per qualsiasi dubbio o domanda in merito. Il Direttore scientifico pro tempore, responsabile del procedimento, è Patrizia Messina patrizia.messina@unipd.it

Le presenti linee guida si applicano ai manoscritti presentati a RSLD a partire dal 1 giugno 2020 e possono essere riviste in qualsiasi momento dal Direttore scientifico e dal Comitato di redazione della rivista.

I seguenti compiti delineati per le/i redattori e le/i revisori si basano sul COPE - Code of Conduct for Journal Editors and Best Practice Guidelines (versione, 2011).

 

1.     Principi generali

Tutte le attività poste in essere in nome e per conto della RSLD devono essere svolte nel rispetto assoluto delle leggi e dei regolamenti vigenti nella comunità in cui operano.

Ciascuno/a dei partecipanti s’impegna ad acquisire con diligenza e serietà la necessaria conoscenza delle norme di legge e dei regolamenti applicabili allo svolgimento delle proprie funzioni, come nel tempo vigenti.

I/Le partecipanti perseguono, nello svolgimento della collaborazione, gli obiettivi e gli interessi generali della RSLD espressi in questo documento e nel sito della rivista (www…….)

 

2.     Compiti del Comitato di redazione e dei guest editor

La redazione è responsabile del contenuto della rivista e garantisce l'integrità di tutti i lavori in essa pubblicati.

- Decisioni di pubblicazione: i guest editor hanno il diritto di decidere in via definitiva se accettare o rifiutare un manoscritto con riferimento al significato, all'originalità e alla chiarezza del manoscritto e alla sua rilevanza per la rivista.

- Revisione dei manoscritti: RSLD segue un processo di revisione a doppio cieco (double-blind peer-review), per cui gli autori/autrici non conoscono chi esegue la revisione e viceversa.

- Revisione degli atti di convegno o i numeri speciali derivanti da eventi che a loro volta abbiano avuto un comitato scientifico che ha selezionato gli autori/ici: RSLD seguirà il processo di revisione a singolo cieco (single-blind peer review), dove gli autori non conoscono i revisori.

La redazione/i guest editor hanno la responsabilità di assicurare una revisione tra pari tempestiva, indipendente e anonima da parte di revisori adeguatamente qualificati, che non abbiano interessi concorrenti, di tutti i manoscritti presentati alla rivista.

La redazione ha il compito di assicurare che la rivista abbia accesso a un numero adeguato di revisori competenti. I revisori saranno riconfermati dalla rivista alla fine di ogni anno.

 

3.     Principi etici

- Revisione equa: la redazione deve garantire che ogni manoscritto ricevuto da RSLD sia revisionato per il suo contenuto intellettuale senza discriminazioni di sesso, genere, etnia, religione, cittadinanza, ecc. degli autori/autrici.

- Riservatezza del materiale inviato: la redazione/i guest editor garantiranno l'esistenza di sistemi che assicurino la riservatezza e la protezione dall'uso improprio del materiale inviato alla rivista durante la revisione e la protezione dell'identità degli autori e dei revisori inoltre prenderanno essi stessi tutte le misure ragionevoli per preservare la riservatezza dell'identità degli autori e dei revisori.

- Divulgazione: la redazione/i guest editor devono garantire che i manoscritti inviati siano trattati in modo riservato e che nessun contenuto sia divulgato ad altri che non siano l'autore/l’autrice o i revisori corrispondenti, a seconda dei casi.

- Conflitti di interesse: la redazione/ il guest editor deve astenersi dal prendere in considerazione un manoscritto rispetto al quale abbia un conflitto di interesse reale o potenziale derivante da rapporti o connessioni competitive, collaborative, finanziarie o di altro tipo con uno degli autori/autrici, società o istituzioni collegate al manoscritto.

- Autorità: La Redazione ha l'autorità e la responsabilità finale per la Rivista. Deve rispettare i costituenti della Rivista (Lettor*, Autor*, Revisor*, Guest Editor, Redattor* Ospiti, Redattor*) e lavorare per garantire l'integrità dei contenuti della Rivista e il continuo miglioramento della sua qualità.

- I comportamenti richiesti agli Amministratori, a tutti i dipendenti e collaboratori a vario titolo nei confronti della PA, da qualsiasi soggetto e di qualsiasi livello rappresentata, avranno come base il rispetto delle norme generali di questo codice, consci della pericolosità per la RSLD di comportamenti anomali e/o fraudolenti da o verso un Pubblico Amministratore o un Pubblico Dipendente.

 

4.     Doveri delle/dei revisori

- Recensioni eque: Le/i revisori sono tenuti a valutare i manoscritti in modo obiettivo, equo e professionale, ad evitare pregiudizi personali nei loro commenti e giudizi e dovrebbero esprimere chiaramente il loro punto di vista con argomentazioni a sostegno. Le/i revisori devono fornire recensioni motivate, evitando attacchi personali e non devono includere materiale diffamatorio, impreciso, calunnioso, fuorviante, osceno, scandaloso, illegale o comunque offensivo e discutibile, o che violi il diritto d'autore, il diritto alla privacy o altri diritti altrui.

- Riservatezza: Le informazioni relative ai manoscritti presentati dalle/dagli autori devono essere mantenute riservate e trattate come informazioni privilegiate. Le/i revisori non devono discutere il manoscritto con nessuno che non sia la redazione della rivista o i guest editor, né devono discutere le informazioni contenute nel manoscritto senza autorizzazione.

- Riconoscimento delle fonti: Le/i revisori dei manoscritti devono assicurarsi che le/gli autori abbiano riconosciuto tutte le fonti dei dati utilizzati nella ricerca. Qualsiasi tipo di somiglianza o sovrapposizione tra i manoscritti in esame o con qualsiasi altro documento pubblicato di cui la/il revisore sia personalmente a conoscenza, deve essere immediatamente portato a conoscenza del/i responsabile/i.

- Tempestività: Nel caso in cui una/un revisore ritenga che non le/gli sia possibile completare la revisione del manoscritto entro i tempi stabiliti, tale informazione deve essere comunicata alla redazione /guest editor, in modo che il manoscritto possa essere inviato ad altra/o revisore.

- Diritto di rifiuto: Le/i revisori devono rifiutare di esaminare i manoscritti: a) se hanno fornito alla/all'Autore commenti scritti sul manoscritto o su una versione precedente, b) se hanno conflitti di interesse derivanti da rapporti di collaborazione, finanziari, istituzionali, personali o di altro tipo con società, istituzioni o persone collegate alla rivista.

- Reclamo: Qualsiasi reclamo relativo alla rivista deve, in primo luogo, essere indirizzato alla direzione della rivista RSLD (redazione.rsld@unipd.it)

 

5. Doveri degli autori

- L'originalità: Le/gli autori devono assicurarsi che nessuna parte della loro opera sia copiata da qualsiasi altra opera, sia loro propria che di altri autori, e che il manoscritto presentato ala rivista sia originale e non precedentemente pubblicato in toto o in parte sostanziale. Le/gli autori sono tenuti a non presentare manoscritti concorrenti (o manoscritti che descrivono sostanzialmente lo stesso argomento) a più riviste presenti nello stesso territorio nazionale.

- Autrici/autori dell'articolo: l’autrice/autore principale del manoscritto dovrebbe essere colei/colui che ha dato un contributo significativo alla concezione, progettazione, esecuzione o interpretazione dello studio riportato. Altre/i che abbiano dato un contributo significativo devono essere elencati come coautrici/coautori. L'autrice/autore deve assicurarsi che tutti i coautori/ici abbiano riconosciuto la versione finale dell'articolo e abbiano concordato la sua pubblicazione finale.

- Plagio: Il contenuto del manoscritto deve essere esente da plagio, falsificazioni, falsificazioni o omissioni di materiale significativo. Il plagio e costituiscono un comportamento editoriale non etico e sono inaccettabili. La redazione di RSLD si riserva il diritto di valutare caso per caso i problemi di plagio e di ridondanza.

- Riconoscimento delle fonti e dei conflitti di interesse: L'autrice/autore deve indicare esplicitamente tutte le fonti che hanno sostenuto la ricerca e dichiarare anche eventuali conflitti di interesse.

- Accesso ai dati e conservazione: L'autrice/autore deve fornire dati grezzi relativi al proprio manoscritto per la revisione editoriale e deve conservare tali dati.

- Tempestività: le autrici/autori devono essere tempestivi con le loro revisioni del manoscritto. Se un’autrice/autore non può rispettare la scadenza indicata, deve contattare la redazione di RSLD il prima possibile per determinare se si debba scegliere un periodo di tempo più lungo o il ritiro dal processo di revisione.

- Errori fondamentali nelle opere pubblicate: L'autrice/autore deve informare prontamente la redazione/i guest editor di qualsiasi errore evidente nel suo lavoro pubblicato e collaborare seriamente con l'Editor/caporedattore per la ritrattazione o la correzione del lavoro. Se la redazione viene informata da una parte diversa dall'autrice/autore che il lavoro pubblicato contiene un errore evidente, l’autrice/l'autore è tenuto a scrivere una ritrattazione o effettuare la correzione in base al supporto della pubblicazione.

 

6. Il presente codice è basato sulle presenti risorse on line cui si rimanda:

COPE – Committee on Publication Ethics, 2011. Code of conduct and best practice guidelines for journal editors. Accessed February, 2014.

Ethical-Guidelines-2011Ethical Guidelines for Educational Research, 2011. Accessed February, 2014.

 

 

7. Violazione

In caso di violazione, da parte di Dirigenti e dei Destinatari, delle procedure previste dal presente Codice, nell’espletamento delle Attività Sensibili o di un comportamento non conforme alle prescrizioni, si provvederà ad applicare le misure più idonee, tenuto conto della gravità della violazione e della eventuale reiterazione, del livello di responsabilità e dell’eventuale intenzionalità.

 

8. Diffusione

RSLD dà diffusione attraverso il portale http://rsld.padovauniversitypress.it del presente codice.

 

9. Disposizioni finali

Il presente Codice Etico è stato approvato ed adottato dal Comitato di redazione di RSLD il 1° luglio 2020 e si propone di esplicitare i principi e i valori perseguiti dalla Casa Editrice di RSLD.