TitleLe elezioni regionali del 2020 nelle Marche. Dal conflitto col governo all’affermazione del centrodestra
Publication TypeJournal Article
Year of Publication2021
AuthorsBoldrini, Matteo
Secondary TitleRegional Studies and Local Development - Studi Regionali e Sviluppo Locale
Volume2
Issue1
Pagination107-136
Date Published04/2021
PublisherPadova University Press
Place PublishedPadova, IT
ISSN Number2784-8361
KeywordsItaly, Participation, Political Parties, Regional Elections
Abstract

Le Marche sono tradizionalmente considerate parte delle “Regioni rosse” in ragione delle continuità amministrativa che vede il centrosinistra governare la Regione ininterrottamente dagli anni Novanta. Tuttavia, a partire dalle elezioni politiche del 2013 il sistema politico marchigiano è stato interessato da un processo di trasformazione. Il consenso elettorale per i partiti di centrosinistra si è infatti indebolito, a favore prima del Movimento Cinque Stelle e poi del centrodestra guidato dalla Lega di Salvini, che adesso è la prima forza politica regionale. Le elezioni del 2020 costituiscono quindi un nodo di particolare importanza in relazione alla dinamica della competizione interna della Regione. Inoltre, gli effetti della pandemia da Covid-19, la cui gestione ha generato forti conflitti tra il Presidente delle Marche ed il Governo italiano, possono potenzialmente costituire un fattore determinante nell’influenzarne l’esito. L’analisi evidenzia come i partiti del centrosinistra non siano stati in grado di sfruttare a proprio vantaggio la gestione della crisi e come la dinamica della competizione regionale assuma una forma simile a quella delle altre Regioni del centro-sud, in cui prevale una forte coalizione di centrodestra guidata dalla Lega e da Fratelli d’Italia.

URLhttps://rsld.padovauniversitypress.it/2021/1/5
DOI10.14658/pupj-rsld-2021-1-5