TitleIl ritorno del “Doge”: un’analisi storica del voto regionale in Veneto del 2020
Publication TypeJournal Article
Year of Publication2021
AuthorsAlmagisti, Marco, and Matteo Zanellato
Secondary TitleRegional Studies and Local Development - Studi Regionali e Sviluppo Locale
Volume2
Issue1
Pagination43-76
Date Published04/2021
PublisherPadova University Press
Place PublishedPadova, IT
ISSN Number2784-8361
KeywordsChristian Democracy, Cleavages, Luca Zaia, Northern League, Political Culture, White Subculture
Abstract

Nelle ultime elezioni regionali in Veneto la coalizione di centrodestra ha ottenuto consensi inediti e, al suo interno, la Lista Zaia è risultata la prima a livello regionale. La domanda di ricerca è: la trasformazione della Lega in partito nazionale è riuscita anche in Veneto o i retaggi della subcultura bianca sono ancora determinanti per la spiegazione dei risultati elettorali di settembre 2020? L’ipotesi di questo articolo è che in Veneto la Lega non abbia compiuto completamente la trasformazione in senso nazionale e nazionalista perseguita dal segretario Matteo Salvini, in quanto il consenso di Luca Zaia si basa sul localismo antistatalista quale cultura politica di lungo periodo. Il risultato della nostra analisi è che la trasformazione della Lega in partito nazionale è stata bilanciata dalla leadership regionale perché ha potuto incapsulare la storica linea di conflitto centro/periferia e rappresentare la questione dell’autonomia al di fuori della lista ufficiale.

URLhttps://rsld.padovauniversitypress.it/2021/1/3
DOI10.14658/pupj-rsld-2020-2-3